Il Nucleo

Scuola di FORMAZIONE CONTINUA IN OSTEOPATIA

COS'è LA TECNICA CRANIOSACRALE?

Questa tecnica, dolce e non invasiva, mira al riequilibrio del sistema craniosacrale (ossa craniche, spina dorsale, osso sacro, meningi e liquido cefalorachidiano), cioè di quel sistema che avvolge e protegge l'encefalo e il nevrasse (midollo spinale), E’ proprio dal loro equilibrio infatti che dipende la funzionalità degli organi interni, dei nostri sensi, del nostro stato emotivo e della nostra attività motoria.

A CHI SI RIVOLGE E QUANDO è INDICATA?

Confortevole, piacevole, è indicata a persone di ogni età e che desiderino ristabilire un equilibrio neuro-vegetativo, alleviare lo stress e incrementare il livello di vitalità e di benessere generale. La tecnica craniosacrale non ha la pretesa di “curare”, ma solamente di facilitare il potenziale autocorrettivo (auto-guarigione) insito in ogni essere umano. 
Più specificatamente è indicato a trovare giovamento nei casi distress, ansia, attacchi di panico, depressione, insonnia, astenia, patologie psicosomatiche, cefalea, emicrania, vertigini, sindrome intestino irritabile, gastrite, disturbi digestivi, dolori muscolo - tensivi.

COME FUNZIONA?

L’intervento craniosacrale non agisce solamente a livello dei traumi fisici, ma considerato il presupposto dell’unità corpo-mente, il lavoro va ad agire anche a livello emotivo, risvegliando, sempre attraverso il contatto, le memorie del corpo: il corpo registra i traumi psichici e fisici che possono essere rilasciati attraverso il contatto del corpo unito al dialogo. 

L’ascolto, il contatto, il “non fare”, facilitare e il lasciare emergere i contenuti sia fisici che emotivi sono i presupposti su cui si basa la tecnica craniosacrale.